Il sabato manchi sempre un pò di più…

Il sabato manchi sempre un pò di più…

Era il giorno del brodo,o di te che passavi la cera e tu che mi raccomandavi di non strisciare …perchè avevi appena lucidato…era il giorno di noi 3 a spasso ,al parco,o al nostro bar con i nostri soliti caffè e cornetto,io che cercavo di spronarti,di mostrarti sempre il mondo così come era prima , noi due seduti alla nostra panchina sulla quale ancora nn riesco a sedermi,il nostro parco,la nostra piazza,e tu che ti emozionavi semplicemente seguendo il volo di uno stormo di uccelli…o i piccioni a cui puntualmente dopo pranzo donavi gli avanzi di pasta..tu che ti stranivi,i tuo scleri,il tuo improvviso distacco dalla realtà e io che cercavo di regalarti quanta più tenerezza avevo stringendoti anche solo la mano per non farti sentire solo e smarrito succube di quella schifosa malattia ,ma io so che sapevi sempre chi ero…lo sapevo quando mi stringevi la mano..

Stamattina ti ho sognato,un incubo,e quando mi sono svegliata mi sentivo smarrita,un bagliore strano,triste entrava nella stanza rievocandomi dejavù infelici,io non so se smetterà mai di cessare questo dolore…e tu come stai lassù mio piccolo grande uomo?

 

Advertisements